10

Nov

Perché amare i lunedì? Per noi, ma non solo

Buongiorno e ben trovati. Essendo lunedì non c’è molto da dire e da fare per sollevare il morale. A meno che non ci si avventuri nello spiegare che odiare i lunedì è sbagliato. E lo facciamo in un lunedì novembrino, che ci regala e vi regala… NOI!!!

Il giorno della luna

Sapevate che lunedì è il giorno della luna? Certo, ne siamo sicuri, altrimenti non si chiamerebbe LUNEdì. E a ben pensarci la luna è così bella, tonda, romantica e ammaliatrice nel suo algido pallore. Ora spiegateci perché il giorno dedicato alla luna dovrebbe essere così terribile? Dovrebbe ispirare romanticismo, stupore, ammirazione, non certo odio. Ecco quindi il primo motivo: lunedì è il giorno della luna.

La nuova alba

Ecco, è bella l’alba, vero? Anche come nome è bellissimo, dà sensazioni di luce e calma. Ma vabbe’, è bella l’alba, se la guardi in un giorno di vacanze. Se la vedi tutti i giorni perché devi alzarti presto per lavorare, magari la apprezzi meno, ma cerchiamo di essere positivi. Il lunedì è l’alba della nuova settimana, poi magari sarà una settimana di merda, ma anche l’alba può annunciare un giorno di merda. Pensatela così: il lunedì è l’alba della settimana che vi porterà a un bellissimo sabato e a una fantastica domenica. Ecco, il lunedì come alba della settimana è bello, porta speranze, porta a voler affrontare i giorni tristi per arrivare a quelli felici.

Siete vivi?

Bene, se dobbiamo essere sinceri per noi il lunedì non è così male. Lo vediamo come una piccola liberazione, la dimostrazione che la vita che viviamo è reale. Perché nel fine settimana tutto è perfetto, ci si diverte e distrae, si fa quel che in settimana di solito non è possibile fare. O ci si rilassa, finalmente, dopo una settimana di lavoro. Insomma, se ci pensate bene tutta questa beltà può farvi pensare di essere morti il venerdì precedente, e che quella che avete vissuto sabato e domenica è la vita che avete sempre desiderato. Perché sapete, subito prima della morte si vede la vita come in un film, da quella passata a quella (forse) che vorremmo per il futuro. Non ci sono studi scientifici, potrebbe essere una leggenda metropolitana. Anche se andate in giro con i vostri mezzi.

La prova provata!

Ecco, in definitiva il lunedì è la prova provata. Perché il lunedì vi svegliate e vi rendete conto che no, venerdì non siete affatto morti e il fine settimana appena passato è stato bello perché semplicemente è stato bello. Punto. Vedete, noi adoriamo il lunedì, a dispetto di quello che si dice a proposito. Come adoriamo la fine delle vacanze, più ancora delle vacanze. Leopardi affermava (“… piacere figlio d’affanno…” da “La quiete dopo la tempesta” o “Ecco come i mali vengono ad essere necessari alla stessa felicità, e pigliano vera e reale essenza di beni nell’ordine generale della natura.” da “Zibaldone di pensieri”) come si dovesse vedere in faccia la morte per apprezzare in pieno la vita, o più in generale come i mali fossero necessari come contrapposizione alla felicità. E come la seconda, senza i primi, fosse destinata a diventare noia.

Ci siamo noi!

Non dimentichiamo l’ultimo argomento al nostro arco, o era la freccia? Vabbe’, in ogni caso di lunedì siamo nati ufficialmente noi, in un lunedì di pioggia (o di sole, dipende da dove siete) siamo andati ufficialmente on line con le nostre storie e le nostre follie. I nostri contest, i vostri sorrisi. Non vi sembra tutto molto bello? Certo, nemmeno qui abbiamo studi scientifici e dati a conforto, ma siamo sicuri che se state leggendo, almeno qualche sorriso ve l’abbiamo strappato. Ma tranquilli, inviateci la foto del sorriso strappato e ve lo rimanderemo nuovo. E vi invitiamo a tornare qui ogni lunedì, per rinnovare la vostra carica di leggera positività alla vita!

Odi ancora i lunedì?

Quindi? Il lunedì ancora vi è inviso? Ma no, il lunedì è un po’ come la tempesta che ti fa apprezzare la quiete. E dare un senso positivo al lunedì diventa una cosa importante, più importante di tante altre cose, prima tra tutte odiarlo. Senza considerare che costa più odiare che amare. Non odiate i lunedì quindi, è un giorno come gli altri, ha solo avuto la sfortuna di essere stato piazzato dopo la domenica, ma la colpa non è certo sua. Inutile dargli contro. Buon lunedì, buon T-ShortS e buone storie strappasorrisi. O sorrisi strappastorie? Ditecelo voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbe interessarti anche...